Blog: http://CaffeNero.ilcannocchiale.it

Il Comune di Bergamo nega la medaglia d'oro a Mirko Tremaglia

Il Comune di Bergamo ha deciso di negare la medaglia d'oro, annualmente conferita ai concittadini più meritevoli  all' Onorevole  Mirko Tremaglia.

Laureato in giurisprudenza, all'età di 17 anni aderì alla Repubblica Sociale Italiana e fu per questo rinchiuso nel campo di concentramento di Coltano. Esponente storico e dirigente del MSI, sin dalla nascita della Repubblica Italiana nel 1948, ha svolto importanti compiti nel comitato centrale e nella direzione nazionale del partito. Fu quindi nominato responsabile del dipartimento di politica estera del MSI-DN, nel 1969. È stato uno dei più stretti collaboratori del segretario Giorgio Almirante. Tremaglia è stato eletto alla Camera per la prima volta nel 1972. Dopo la "Svolta di Fiuggi" del gennaio del 1995 aderiva al progetto finiano di Alleanza Nazionale, evidenziandosi fra i sostenitori dei valori di identità nazionale e dell'italianità nel mondo. Il figlio Marzio, uno dei più brillanti dirigenti giovanili del Fronte della Gioventù e quindi assessore alla Cultura della Regione Lombardia, vicino a Gianfranco Fini, scomparve a soli 42 anni nel 2000, segnandone in modo indelebile la vita affettiva e politica. Alle elezioni politiche del 2001 fu eletto deputato nel collegio uninominale di Bergamo come esponente della Casa delle Libertà. Dall'11 giugno 2001 al 17 maggio 2006 ha ricoperto l'incarico di Ministro per gli italiani nel mondo (Governi Berlusconi II e III). Tremaglia è stato il ministro più anziano in carica, oltre ad essere stato il primo ex "repubblichino" a diventare ministro nella storia del dopoguerra. Nel 2006, candidato al secondo posto della lista bloccata di Alleanza Nazionale in Lombardia 2, è stato rieletto alla Camera.

E' vergognoso che il Sindaco di Bergamo perori la causa di Abou Elkassim Britel , ma poi non onori il politico più longevo della città orobica, che molto s'è speso per la città.

Verrebbe da pensare che un figlio di un partigiano, come il Sindaco Bruni, non possa e non voglia onorare una persona meritevole , come Tremaglia, ma molto si spenda per il discusso Abou Elkassim Britel, da lui definito "cittadino bergamasco"http://www.caffenero.ilcannocchiale.it/?yy=2008&mm=1&p=3.

Ma è ancora più vergognoso che il PDL e il centrodestra bergamasco,non siano in grado di mettere in campo una candidatura non meramente di bandiera, che possa essere realmente un'alternativa a Roberto Bruni. 

Pike

Pubblicato il 10/12/2008 alle 12.0 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web