No al nazifascioleghismoxenofobismorazzismo | CaffeNero | Il Cannocchiale blog
.

  CaffeNero [ Meta blog delle Destre e non solo... ]
         









NOTE LEGALI. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio
che provvederà alla loro pronta rimozione."


Blog\Autori;

Politiche Giovanili:

- kinasafronte
 
www.Made_in_Italy.ilcannocchiale.it

- Simone 
www.simoneinarcadia.altervista.org

Controstoria e Revisionismo:

- Pike

- Caposkaw

Politica Attuale:

- mauromauro



Blog aderenti:

www.colognoinazione.ilcannocchiale.it 
www.forza_e_onore.ilcannocchiale.it
www.ercolinamilanesi.com




20 maggio 2009

No al nazifascioleghismoxenofobismorazzismo



A Treviglio esiste un complesso immobiliare di quattro palazzine.In ogni palazzina ci sono quattro appartamenti.

ll complesso "quadrifoglio" (nome di fantasia) era ordinato , pulito e dignitoso. Concepito per famiglie a reddito medio-basso alla fine degli anni '70 con molto verde . Gli appartamenti sono piccoli (65 metri quadri ) ma dignitosi. Case operaie insomma.

Se non che quattro anni or sono una palazzina delle quattro è stata ceduta in blocco a dei maghrebini che l'hanno adibita a dormitorio . Non pagano le spese condominiali , non fanno manutenzione e affittano a inquilini  presumibilmente clandestini , che se ne vanno nel giro di un mese o due e nel frattempo e nel frattempo vivono stipati in venti per appartamento.Una palazzina dove dovrebbero vivere 16-20 persone ora ospitadalle 80 alle 100 persone. 

I prati condominiali sono diventati discariche di motorini rotti , spazzatura e via così , il complesso è diventato un ghetto. Tetti e facciate cominciano ad essre decrepiti ed è presumibile che i nuovi proprietari maghrebini non sborseranno una centesimo per fare un purchessia lavoro di ristrutturazione.Non pagano nemmeno lo smaltimento del pozzo nero.

I clandestini non possono conferire i rifiuti, non potendo andare in comune a chiedere i contenitori per la "differenziata" essendo spesso clandestini  e tantomeno andare alla discarica comunale. I cortili e le vie adiacenti sono piene di spazzatura.

Gli italiani che ci vivono a breve comincieranno  a scappare, ma le loro case si sono deprezzate del 50 %, a causa della trasformazione in ghetto del complesso .

Italiani di mezza età quando non anziani, spesso monoreddito, si troveranno a doversi indebitare fino al collo per non dover convivere con spacciatori, balordi e puttane che si accoltellano spacciano pisciano  cagano e vomitano sul loro uscio di casa.

La Sindaco di Treviglio, Ariella Borghi ( saccente ex professoressa radical chic  )   malgrado le invocazioni di aiuto dei residenti, non può ( e secondo me non vuole ) bonificare l'area. La sua giunta andrebbe a gambe in aria: è appoggiata da Rifondazione Comunista . 

Immagino che dei residenti del complesso "quadrifoglio" a sentire parlare di tolleranza , mettano mano all'ascia o almeno alla spranga.

Del resto : andate voi a dirgli che sono "nazifascioleghisti" ? io non me la sento.

Facile è per chi vive in una bella casa in centro appendere al balcone tra i gerani fioriti la bandiera arcobaleno .

Forse sono riduttivo ma che nessuno mi accusi di parlare per slogan populisti.Io vivo in un "ghetto" e certe esperienze le ho vissute in prima persona.

Stare barricati in casa mentre una decina di extracomunitari si picchiano a sangue, non è una bella esperienza.

Non sono crudo o provocatorio, semplicemente riporto una mia esperienza.

Io dico no alle discriminazioni etniche e razziali e alla xenofobia, ma è nostro dovere ascoltare chi vive esperienze come quelle dei condomini del complesso "quadrifoglio" e di trovare delle soluzioni per loro , senza tacciarli di "nazifascioleghismoxenofobia".

Io dico che se non ascolteremo i condomini del complesso "quadrifoglio" e cercheremo di trovare delle soluzioni ai loro problemi , la xenofobia dilagherà in barba alle dichiarazioni di principio di generico "no al razzismo".

Pike



sfoglia     aprile       
 







Blog letto 816455 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom