CaffeNero | Il Cannocchiale blog
.

  CaffeNero [ Meta blog delle Destre e non solo... ]
         









NOTE LEGALI. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio
che provvederà alla loro pronta rimozione."


Blog\Autori;

Politiche Giovanili:

- kinasafronte
 
www.Made_in_Italy.ilcannocchiale.it

- Simone 
www.simoneinarcadia.altervista.org

Controstoria e Revisionismo:

- Pike

- Caposkaw

Politica Attuale:

- mauromauro



Blog aderenti:

www.colognoinazione.ilcannocchiale.it 
www.forza_e_onore.ilcannocchiale.it
www.ercolinamilanesi.com




28 novembre 2008

Dal sol dell'avvenire a l'isola dei famosi. La parabola discendente della sinistra italiana

 .



 

Liberazione esulta per Luxuria all'Isola dei Famosi: Vladimir come Obama (sic!)


I comunisti italiani : da Vladimir Lenin


A Vladimir Luxuria.

Da comunisti a homo-nisti. Dal sol dell'avvenire all'isola dei famosi.

Operai , compagni : il compagno Luxuria è dietro di voi!



Pike




26 novembre 2008

News dal medio oriente

  .

Altri esempi di arricchimento culturale.

Sempre da Memri tv:

http://www.memritv.org/clip/en/1739.htm

http://www.memritv.org/clip_transcript/en/1739.htm#

http://www.memritv.org/clip/en/1915.htm

http://www.memritv.org/clip_transcript/en/1915.htm


Nel primo un esponente di Hamas proclama il credo di Hamas:

allah ha scelto voi per sè stesso e per la sua religione cosicché voi serviate come motore a condurre questa nazione al successo, alla sicurezza, e al consolidamento del potere e anche a conquistare attraverso la dawa e la conquista militare delle capitali del mondo intero. Molto presto, allah volendo, Roma sarà conquistata , come lo è stata Costantinopoli, come era profetizzato dal profeta maometto. Oggi, Roma è la capitale dei cattolici, la capitale dei crociati, che hanno dichiarato guerra all'islam e hanno insediato i fratelli delle scimmie e dei maiali in Palestina (si riferisce agli Israeliani n.d.t.) per prevenire il risveglio dell'islam. Questa loro capitale sarà un caposaldo per le conquiste islamiche , che si spargeranno attraverso l'intera Europa, per poi rivolgersi verso le Americhe e l'Europa dell'est.

A parte che chi dice questo è l'esponente di un popolo (i palestinesi) vivente letteralmente della carità ALTRUI.

A parte che questo popolo è così stupido da spendere gran parte di questa carità in armamenti.

A parte che la mano nel sedere di questo fantoccio è quella dell'iran , il quale col suo programma atomico minaccia sì Israele , ma anche tutti i paesi attorno a Israele (dato che le radiazioni non rispettano i confini), e questi imbecilli filo iraniani ( che stanno appiccicati a Israele)
non lo capiscono.

A parte tutte questi aspetti tecnici e reali, gli Hamas e similia , essendo appunto imbecilli, a queste scempiaggini ci credono e si attiveranno per raggiungerle.

Nel secondo un religioso (?) egiziano parla dell'Occidente:

Zaghloul Al-Naggar: Sono stato in visita in Canada diversi mesi fa, e sono stato invitato a pranzo da un famiglia [musulmana]. Uno dei figli della famiglia è tornato a casa dal scuola, mentre stavamo mangiando. Era molto agitato e sconvolto. Quando sua madre gli ha chiesto cosa fosse accaduto, ha detto che l'insegnante aveva chiesto ai bambini in classe chi conosceva il padre, e mi ha detto che dei 40 bambini, è stato l'unico che lo conosceva. Questa è una grande tragedia. L'Occidente soffre di un fenomeno di bambini che non conoscono l'identità dei loro padri - un fenomeno noto come "famiglia monoparentale". Queste famiglie sono il risultato di relazioni prive di limitazioni - non ci si preoccupa del lignaggio, e non ci si preoccupa della cura dei figli. Niente di solidi in questi rapporti, e questo potrebbe portare al totale annientamento della razza umana. Pertanto, noi, come musulmani dobbiamo trasmettere i nostri valori islamici a loro come una forma di consulenza. Questo caos nelle relazioni potrebbero portare malattie che non possono essere combattute e guarito dalla scienza. Oggi, il mondo è diventato un grande villaggio, e se vi è una malattia in un unico luogo, si diffondono ad altri in poco tempo. L' AIDS, per esempio, è iniziato in Occidente e quindi si è diffuso in Africa. Certo, l'Occidente ha le medicine [per curare l'AIDS), ma non gli africani. Le medicine per l'AIDS sono molto costose e, mentre gli occidentali possono permettersele, gli africani non possono. Ecco come l'AIDS è diventata una piaga in Africa e nel Sud-Est asiatico. Noi musulmani sono gli unici in grado di riformare questo corruzione, perché [gli occidentali] non possiedono tali nobili e veri valori religiosi, che sono esenti da qualsiasi interpretazione e distorsione. Abbiamo questi valori, perché non dovremmo fornire per l'Occidente?

Alcune piccole precisazioni su questa beduinata.

Il personaggio cerca di accollare alle madri single il possibile declino dell'umanità... e questo rivela una sua paura (che potremmo dire fottuta). Una donna che vive da sola, che lavora, e che osa persino avere dei figli e tirarli su (da sola e senza senza un proprietario che le imponga il SUO NOME) lo spaventa al tal punto che gli evoca la fine del mondo (addirittura!).

Per evitare la fine del SUO mondo, (perchè se le donne islamiche si ribellassero, l'islam come è concepito oggi si scioglierebbe...) propone di imporre all'Occidente (e all'universo intero, ovvio) il SUO modo di pensare.

Come un bravo nazi, sfodera delle spiegazioni pseudoscientifiche per il suo sragionamento. Alcune malattie, e non tutte, si possono diffondere meglio per la promiscuità sessuale (e notare come il tizio non accenni neanche di sfuggita, alla promiscuità, ALTRA cosa che lo spaventa) ma sono i moderni mezzi di comunicazione (essenzialmente gli aerei) e le frontiere aperte a farne un problema globale.

L'AIDS è stata scoperta dall'Occidente, e la sua diffusione non è iniziata in Occidente (1).

In Africa e in estremo Oriente la famiglia tradizionale è la regola, ma il tizio glissa su questo aspetto, e dà la colpa ancora una volta la colpa agli Occidentali che si curano con le loro medicine costose... è una questione di medicine se gli Africani o gli Orientali hanno l'AIDS... non perchè sono promiscui....

Piccolo appunto fuori dal tema , in alcuni paesi africani in cui i governi hanno applicato programmi di prevenzione basati sulla fedeltà coniugale e sulla continenza prematrimoniale (2), l'incidenza dell'infezione si è molto ridotta. Dato che questi programmi si basano su una visione cristiana delle cose, i loro risultati sono volutamente ignorati dai nostri terzomondisti anticristiani.

E come soluzione all'AIDS , cosa propone? Propone la MORALITà islamica (2), perchè loro sono persone morali e hanno valori che non sono cambiati nel tempo...

....

Al sottoscritto non sembra proprio che l'islam possa insegnare qualcosa all'Occidente, nè nel campo della MORALITA’ , nè nel campo della FAMIGLIA, nè nel campo di qualsiasi cosa che non sia la zoofilia...

(1) la teoria della” CIA untrice ”.... questa storia era cretina già nell'1800 quando ne parlava Manzoni nel “Promessi Sposi” e oggi lo è ancora di più.

(2) alcuni esempi di MORALITA' ISLAMICA:

Nei paesi islamici esistono ancora gli schiavi. Il corano non vieta la schiavitù.

Le donne possono essere infibulate. Non c'è nulla nel corano che lo vieti.

I matrimoni di bambine a uomini adulti sono considerati leciti. Il corano addirittura li esalta.

Le donne hanno pochissima tutela legale. La violenza carnale è considerata provocata dalla donna,

che spesso , se nubile, è costretta a sposare il suo violentatore.

Solo l'Egitto ha leggi contro la molestia sessuale, spesso disattese.

Le donne divorziate o ripudiate sono considerate come delle prostitute. Gli uomini che le ripudiano, chissà perchè , non sono considerati in modo negativo.




Caposkaw
 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. islam

permalink | inviato da Pike il 26/11/2008 alle 20:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (34) | Versione per la stampa



24 novembre 2008

I Vicerè - questa sera su RAIUNO

 

"Libertà è una parola che non significa nulla ma che accontenta tutti"

" Quando c'era il re Borbone eravamo amici del re, ora che comandano i pezzenti dobbiamo essere amici dei pezzenti "



Così si esprime il principe di Uzeda riguardo al risorgimento italiano, periodo storico nel quale si svolge grande parte della narrazione.

La locandina del film , in onda stasera su RAIUNO , recita "100 anni di censura".Vero. Censura applicata anche verso il film che quando venne presentato nelle sale, fu  impallinato dall'intellighenzija di sinistra che ne disse detto peste e corna. Debbo però dire che ieri sera, vedendone la prima parte, sono rimasto stupito di quanto i colti gauchisti possano essere faziosi.

Certo, il romanzo e il film trasudano destra o peggio secondo alcuni intellettuali radical chic, "qualunquismo".Ma non mi pare un buon motivo per dire male aprioristicamente di un buon film, magari non pefetto e di taglio televisivo, ma di discreta fattura.

Detto questo, il film merita d'essere visto.

Che poi possa essere indigesto ad un pubblico sinistrorso , a me pare un buon motivo per guardarlo e riprendere il romanzo, ingiustamente (?) dimenticato, malgrado ( o appunto ? ) perchè critica il camaleontismo politico degli italiani.

De Roberto descrive la famiglia Uzeda trasformista al punto da convertirsi da borbonica a garibaldina dal mattino alla sera ( letteralmente) .

E questo  questo modo " cinico "di mostrare la storia d'Italia , senza agiografie , in una nazione che da fascistissima divenne antifascistissima in qualche giorno e senza il benchè minimo tentennamento, non potè ( e non può ) che dare fastidio ai sommi sacerdoti del pensiero dominante.

Pike












21 novembre 2008

Regolamento di conti tra bande Tre immigrati lasciano il carcere

Sono stati scarcerati dopo soli 4 giorni di detenzione, i tre albanesi arrestati sabato sera dai Carabinieri dopo la sparatoria nel centro di Romano di Lombardia.

Il gip Patrizia Ingrascì, al termine dell’interrogatorio di ieri mattina in carcere, ha convalidato gli arresti: due dei tre immigrati di 22 e 24 anni restano accusati di rissa. Il terzo, 25 anni, regolare e senza precedenti penali, doveva rispondere anche di concorso in tentato omicidio, ma il reato è stato però derubricato in lesioni volontarie aggravate.

Il gip gli ha imposto l’obbligo di dimora fuori da Romano di Lombardia. I tre, con altri 4 loro connazionali, si erano affrontati in piazza Fiume; uno di loro aveva sparato tre colpi di pistola.

Ricapitolando:

due bande di albanesi, in pieno giorno, in centro di una città del nord italia oltretutto a pochi metri  di una giostra per bambini , si prendono a rivoltellate, mettendo a repentaglio la vita degli incolpevoli passanti.

Il Gip  pensa bene di mandare a spasso questi bei "personaggini" dopo soli 4 giorni di detenzione.

Del resto, che volete, sono ragazzi e poi, poverini, sono dovuti andare via dal loro paese e poi, pensandoci bene, ci arricchiscono delle loro cultura.

E noi ci lamentiamo pure.Che irriconoscenti che siamo noi italiani.

A me  interagire con una diversa cultura non da fastidio, ma se l'interazione passa attraverso sparatorie in pieno giorno , francamente ne faccio volentieri a meno.

Se l'interazione tra diverse culture passa dalla tolleranza ideologica, come quella dimostrata dalla GIP Patrizia Ingrascì, verso gli albanesi arrestati a Romano , scarcerati dopo solo quatrro giorni di detenzione, l'impressione che potrei ricavarne è che anzichè l'incontro tra due diverse culture, stiamo subendo un invasione .

Avallando in ultima analisi, la becera xenofobia sparsa a piene mani dalla Lega Nord, a ben vedere.

Perchè se io fossi un cittadino romanese, sarei quantomeno disturbato  dalla decisione della GIP Ingrascì, di derubricare il reato da tentato omicidio a lesioni volontarie e rissa . Tirare uno schiaffone provocando un livido è un reato di lesioni volontarie e rissa .

Mettersi a sparare in pieno giorno, in un luogo molto frequentato, a fianco a una giostra per bambini , io credo sia " tentato omicidio " o magari un altro reato, ma di certo non rissa e lesioni volontarie.

Non mi stupirebbe se la Gip Ingrascì fosse iscritta a Magistratura Democratica, non mi stupirebbe per nulla.

E ritengo che un gesto simile, che avrebbe potuto causare la morte di passanti incolpevoli,  meriti qualcosa in più di quattro giorni di detenzione.

Se io fossi uno degli albanesi, sarei convinto che il crimine paga.

Pike





20 novembre 2008

Il sangue dei vinti olandese - Black Book, un film di Paul Verhoeven



 Black Book è praticamente passato sotto silenzio in Italia; c'era da prevederlo d'altro canto,visto i temi piccanti, ossia il "sangue dei vinti" olandese, con sullo sfondo i voltagabbana che da filonazisti diventarono partigiani  "fuori tempo massimo" e fanatici ufficiali SS che pur di fronte alla fine delle guerra, non rinunciano a insensati spargimenti di sangue.

Il film tra l'altro racconta dei drammi che la guerra civile si trascina, perchè anche in Olanda ci furono nazisti che si schierarono  con l'occupante tedesco. Analizza i lati oscuri della resistenza, tema evidentemente non tabù in Olanda.

Ma anche la shoah è trattata da un punto di vista inedito.Gli ebrei nella filmografia sono spesso stati tratteggiati quasi come oggetti e non soggetti

Invece la protagonista del film,Rachel Stein,  è un personaggio di carne  ossa e sangue ( e che carne ) che cerca di portare a casa la pelle anche a costo di sporcarsi le mani .

Non ricordo di un film con dei partigiani decisamente figli di troia (non tutti) e con dei nazisti ( SS oltretutto), non necessariamente tutte bestie assetate di sangue .

Insomma manca l'abituale manichea divisione tra buoni e cattivi.E vi dirò, ci si perde in politicamente corretto,ma ci si guadagna in "pepe".Perchè in questo film, di pepe ce n'è molto,anche erotico.Non dimentichiamoci che Verhoeven è il regista di "Basic Istinct".

Ma oltre al contenuto fortementi "politically incorrect" ,che rende la pietanza gustosa il film ha forti qualità. E' spettacolare,gli attori sono carichi come molle, Carice van Houten nella parte di Rachel Stein è semplicemente perfetta .


Insomma, vi invito caldamente a noleggiarlo. Film come "Black Book" sono martellate al muro eretto negli anni dai " Gendarmi della Memoria ".  



sfoglia     ottobre   <<  1 | 2 | 3  >>   dicembre
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom