CaffeNero | Il Cannocchiale blog
.

  CaffeNero [ Meta blog delle Destre e non solo... ]
         









NOTE LEGALI. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio
che provvederà alla loro pronta rimozione."


Blog\Autori;

Politiche Giovanili:

- kinasafronte
 
www.Made_in_Italy.ilcannocchiale.it

- Simone 
www.simoneinarcadia.altervista.org

Controstoria e Revisionismo:

- Pike

- Caposkaw

Politica Attuale:

- mauromauro



Blog aderenti:

www.colognoinazione.ilcannocchiale.it 
www.forza_e_onore.ilcannocchiale.it
www.ercolinamilanesi.com




28 gennaio 2009

Colpi di pistola alla sala che ospita la cerimonia sulla Shoah



(Vauro 2008 )                                           (ignoto autore nazista 1935)


C'è stupore in paese, stupore e un po' di disorientamento dopo la provocazione avvenuta nella notte tra lunedì e martedì. Qualcuno (sono stati visti fuggire in due), intorno all'una, ha sparato otto colpi di pistola calibro 22 contro il palazzo che ospita la sala polivalente di via Torrazzo nel centro del paese. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Verdello, insieme agli uomini del nucleo operativo di Treviglio: i bossoli sono stati ritrovati e repertati.

Le indagini sono in corso, non si esclude che si sia trattato di un atto dimostrativo verso la cerimonia del Giorno della Memoria che si terrà stasera nella sala
. Sembra da scartare invece l'ipotesi di un gesto rivolto direttamente contro il Comune, visto che la sala è ubicata in un'altra via rispetto al municipio e non può essere considerata un luogo simbolico.   

Gli otto spari hanno colpito i vetri della sala (l'ex sala consiliare): sono stati uditi dal titolare di un bar nelle vicinanze, che però al momento ha pensato a dei petardi. Soltanto questa mattina, quando la polizia locale ha trovato i fori dei proiettili, l'uomo ha ricollegato i botti all'inquietante episodio.

Un  gesto che ha sorpreso i residenti, primo tra tutti lo stesso sindaco Michele Luccisano ( centrosinistra) : "Sinceramente non  riesco a capacitarmi. A un certo punto ho perfino pensato che atti simili fossero accaduti anche in altre località, ma a quanto ne so invece questa brutta cosa è avvenuta solo qui. Anche se non mi capacito: non si sono mai registrate tensioni e mai ho avuto sentore di antisemitismo".

Mentre racconta, al sindaco viene in mente che quando in Parlamento si stava discutendo l'istituzione del giorno della memoria il Consiglio comunale di Arcene votò un ordine del giorno  per sollecitare l'approvazione della legge, ricevendo il plauso della comunità ebraica. "Quel che è certo - prosegue e conclude - è che stasera la cerimonia con  poesie e musiche dedicate alla Shoah si terrà proprio lì dove era previsto e dove si svolge da anni senza incidenti".

Va sottolineato che a meno di tre chilometri da Arcene , esiste una sorta di ghetto islamico ,qual'è diventata purtoppo la città di Zingonia. Le piste più probabili sono quindi la sinistra radicale, fortemente presente a Bergamo o alla comunità islamica bergamasca. 




22 dicembre 2008

Scontri in Svezia tra comunisti e immigrati coalizzati contro la polizia. Sinistra radicale e immigrati islamici. La sinistra radicale ha nuove " masse " ?


.

Negli anni '70 la borghesia medio-alta radical chic,  contando in una prossima vittoria della sinistra  in un operazione di perfetto "gattopardismo" cambiare tutto affinchè nulla cambi ) stava  apertamente flirtando con i brigatisti e con la sinistra radicale extraparlamentare incoraggiando i rampolli a impegnarsi politicamente all'estrema sinistra ( forse per cooptare alla guida della sinistra i loro rampolli ?)

I dirigenti della sinistra extraparlamentare , del centro nord e di Roma erano solitamente "giovin signori" di buona famiglia che usavano come massa d'urto, come " masse " e  "manovalanza"  proletari spesso immigrati dal centro sud  malamente integrati . Nel tempo alla sinistra sono  mancate le "masse"  e sono rimaste le elites sempre più borghesi e sempre più lontane dal sentire comune.

Abbiamo visto come a Malmoe in Svezia, si siano saldati " squatter"   che presumiamo di estrazione medio-alto borghese e immigrati. Ma riepiloghiamo brevemente  i fatti :

Un centro islamico adibito abusivamente a moschea,  a Malmoe in Svezia, in un quartiere "etnico" ,  viene sfrattato senza che gli ex affittuari abbiano avuto nulla da dire. Gli squatter ( zecche insomma ) vanno in soccorso dei " valorosi resistenti " per la maggioranza di origine mediorientale, tra cui molti palestinesi.

Risultato? la Polizia Svedese ha dovuto fare intervenire i colleghi danesi e far concentrare a Malmoe polizia da mezza Svezia.

Un caos paragonabile a quello greco MA al kebab e con la differenza sostanziale che un conto è la Grecia, in recessione economica e con una classe politica familista e corrotta in modo assolutamente bipartisan, un conto è la ricca ordinata Svezia, nota fino a ieri l'altro per l'Ikea le Volvo e le Saab  e per un welfare grasso.

E' difficile pensare che la Svezia progressista e socialdemocratica, che ha accolto a braccia aperte molti emigrati italiani divenuti a pieno titolo cittadini svedesi, perfettamente integrati e spesso imprenditori di successo, abbia "escluso" le ondate di immigrazione dal medio oriente e dal maghreb .

E' più facile pensare che l'integrazione a volte non sia voluta dagli immigrati di provenienza maghrebina e mediorientale, che tendono a autoghettizzarsi in quartieri etnici. Si noti come anche nelle banlieuse francesi, a promuovere gli scontri furono per la maggior parte promossi da immigrati di origine maghrebina.

Nulla vieta di pensare che la saldatura tra immigrati di origine mediorientale e maghrebina e sinistra radicale  possa essere emulata  in Italia. Anche da noi ci sono quartieri etnici,anzi in provincia di Bergamo, a Zingonia 
http://www.caffenero.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=2084289http://www.caffenero.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=1959113, esiste una vera e propria città etnica, da cui stanno fuggendo gli immigrati di origine senegalese e indiana, più volte scontratisi con l'etnia prevalente di origine nordafricana.

Non voglio affatto demonizzare gli immigrati di origine maghrebina.R
esta però il fatto che, se la comunità indiana ( in special modo di fede sikh )  e  senegalese e  si sono integrate piuttosto bene , la comunità maghrebina è al centro della cronaca nera.  

Vogliamo fingere che non sia così ? facciamo pure. Si dice che l'integrazione è cosa buona e giusta. Non nego che sia molto stupido fare demagogia sull'argomento come troppo spesso fa la Lega Nord

D'altronde non è plausibile che nella tollerante  Svezia gli immigrati non siano stati aiutati ad integrarsi.
Quindi essere vicini agli immigrati, non risolve il problema dell'incontro tra culture e i fatti di Malmoe lo dimostrano.

E' poi utile notare che  culture diverse , se hanno qualcosa in comune si possono incontrare e magari scontrare, ma poi trovare un punto di sintesi. Ma temo che la cultura mediorientale e maghrebina di punti di contatto con la cultura europea, ne abbia ben pochi, per non dire nessuno.

Ed  è assolutamente inutile fingere di non vedere che alcune comunità anzichè integrarsi si autoghettizzano, ricreando nelle città italiane del centro nord delle piccole Marrakesh in preda al più assoluto degrado e all'illegalità diffusa.

C'è solo da sperare che in soccorso degli "autoghettizzati" non corrano i ragazzi dei centro sociali italiani , in cerca di una "massa d'urto" cui mettersi alla guida, per creare una sorta di neocomunismo islamico.

Oltretutto temo che sfugga ai neocomunisti che le "masse islamiche " una guida politica l'hanno già  nei mullah e negli imam, che userebbero capi e capetti della sinistra radicale per poi disfarsene.

Perchè è assolutamente chiaro per tutti, tranne che per i neocomunisti, che quanto di più antitetico alle idee della sinistra è appunto l'islam tecratico omofobo e misogino.



Pike




10 novembre 2008

OCCASIONISSIMA: APPARTAMENTO PER € 29.164!!!

  

Affare imperdibile per l'intellettuale zapatista romantico-decadente che sogna un bugigattolo con terrazzino all'Avana vecchia.

Occasione unica per l'attivista da centro sociale-comunista-radical chic (in ordine inversamente proporzionale all'ortodossia del verbo) che intenda seriamente dare prova della propria coerenza rinunciando al pied a terre in città alta o nei borghi storici.

Opportunità storica per l'ideologo multi/etnico-culturale così politically correct e teoretico da diventare quasi xenofobo contro la sua stessa etnia per induzione riflessa virulenta da massimo sistema.

Svendita irripetibile per chi tutela giovani in forze furbetti, mafiosetti, nullafacenti a discapito di chi si rompe la schiena in fabbrica ed in ufficio versando le tasse (trattenute) sino all'ultimo penny.

Offerta riservata a chi dopo le parole vuole fare seguire i fatti: la convivenza fra immigrazione ed illegalità può partorire anche un ottimo affare: prego...

 
CISERANO - Località Zingonia - Complesso "Anna" ed "Athena" - Viale Monaco n.5
 
Appartamento al piano terzo, composto da ingresso, disimpegno, cucina, soggiorno, camera, bagno e due balconi, con annesso vano cantina al piano seminterrato.

Prezzo base euro 29.164,00 rilancio minimo euro 1.000,00.
Vendita senza incanto 04 dicembre 2008 ore 9.30.
Eventuale vendita con incanto in data 22 gennaio 2009 ore 9.30. G.E. Dr. M. Marongiu.

Professionista delegato alla vendita Dr. F. Calarco.
Per info Associazione Notarile Bergamo tel.035.219426 (Rif. RGE 428/07)
 
- Dal Bollettino aste immobiliari e fallimentari della Camera di Commercio di Bergamo -  
 
 

 (dal blog :bergamoblog.it ; autore :  Principebianco

 


.




2 luglio 2008

VOLETE VEDERE UN GHETTO? SENZA SCOMODARE LE BANLIEUES PARIGINE FATEVI UN GIRO A ZINGONIA, IN PROVINCIA DI BERGAMO

 

Ieri, per lavoro, ho visitato Zingonia, più precisamente piazza Affari e poi la poco distante zona artigianale di via Bergamo.

Appena sceso dall'auto, mi si è avvicinato un magherebino che mi ha offerto della droga.E questa è la premessa.

Impressionante di piazza Affari, è il numero di immigrati di origine maghrebina, ben vestiti ben pasciuti ma sfaccendati, che affollavano i tavolini all'aperto dei numerosi bar e kebab durante orari di lavoro .

Mi ha stupito l'assenza di senegalesi e indiani, che purtuttavia sono le etnie più presenti a Zingonia oltre ai maghrebini . 

Nei giardini adiacenti piazza Affari, numerosi scooter senza targa e rifiuti;  perlopiù lattine e bottiglie di birra vuote.

Ho scambiato due parole con un ragazzo di origine maghrebina (anche se  teneva a precisare di essere cittadino italiano ) . M'ha detto :  " Vedi ( e li indicava con il dito gli sfaccendati ) quella gente, danneggia chi, come me e mio padre, viviamo qui da trent'anni e siamo cittadini italiani, perchè quando arrivano i Carabinieri, non stanno troppo a distinguere tra balordi e brava gente, colpiscono nel mucchio".

Si riferiva evidentemente ai molti sfaccendati ben pasciuti e ben vestiti. Quel ragazzo mi ha raccontato di tensioni tra immigrati di diversa nazionalità, precisamente di pessimi rapporti tra senegalesi e maghrebini.Tensioni che si accendono verso sera quando i senegalesi e gli indiani scendono dagli appartamenti  per portare i figli a prendere una boccata d'aria.Tensioni a quanto riferitomi , sfociate in risse interetniche.

Io gli ho detto di essere impressionato dall'evidente stato di abbandono dell'area e in risposta m'ha detto : " Il movimento "vero" comincia la sera, con i viados che battono e con lo spaccio e le maxirisse ; questo che vedi non è nulla, al confronto."

L'area artigianale di via Bergamo e le sue immediate  adiacenze,nei pressi dell'Istituto Iperbarico, dietro la filiale della banca UBI ,non è meglio di piazza Affari.

In un parcheggio, proprio dietro la filiale UBI   ho visto (e fotografato) non meno di cinque automobili senza targa, alcune anche recenti, quindi presumibilmente rubate e poi  " cannibalizzate" cioè mancanti di parti, pneumatici, cerchi, portiere, specchi retrovisori  etc .

A ridosso di piazza Affari c'è un quartiere di villette ordinate , a ridosso di via Bergamo c'è una zona artigianale .

Immagino che per gli italiani che vivono a ridosso di una bomba sociale, non sia bella la convivenza, credo che non si sentano un granchè "arricchiti" dall'opporto culturale degli extracomunitari.

Credo che non si sentano un granchè felici, gli italiani ma anche gli extracomunitari "regolari" di convivere con fenomeni di delinquenza diffusa e impunita.

Questa mio breve racconto, non ha pretese; ho visto una situazione di degrado urbano e sociale  assoluto e ne ho raccontato.Punto.

Sarò razzista-fascista-leghista-xenofobo-razzista ?oppure semplicemente mi viene spontaneo immedesimarmi negli imprenditori di via Bergamo o delle persone perbene, italiane o straniere che siano, che vivono dei pressi di piazza Affari ?

I luoghi che ho citato , sono visitabili. Appositamente ho dato dei riferimenti , perchè possiate verificare quanto affermo.

Anzi, consiglio specialmente a chi parla ( a sproposito ) di un emergenza sicurezza "non  reale" o strumentalizzata a fini politici , di andare a dare un occhiata .

Trovo repellente che borghesi radical chic  , non si sforzino neppure di immedesimarsi nei loro concittadini a basso reddito, che quindi non possono cambiare casa e si devono rassegnare a vivere in ghetti , gomito a gomito con viados e spacciatori.

Più che altro trovo repellente che i radical chic scrivano "trattati di sociologia" , inneggiando alla bellezza dell' " incontro tra culture " dall'alto dei loro bei attici o dalle ville o villette ben lontane da piazza Affari. 

Se non altro perchè il loro mi pare un razzismo al contrario , mi suona quasi come : " Non ti piacciono i viados e i pusher sotto casa? SEI RAZZISTA!FASCISTA, ANZI NAZIFASCISTA! "

Schematizzo? può darsi. Le astrazioni le lascio agli intellettuali di sinistra. Alle astrazioni preferisco il pragmatismo.

Ad ogni modo, sarà un mio limite ma ;  è molto più spontaneo per me  immedesimarmi nella " sciura Maria " o nel " sciur Luigi " che si lamentano della maxirisse sotto il loro balcone , alle tre del mattino,  piuttosto che con Rachid Guardkebellohousol che m'ha offerto  droga in pieno giorno, a Zingonia. Si vede che sono "mentalmente chiuso" . 

Perdonatemi, nessuno è perfetto.

 Pike




7 giugno 2008

Immigrati clandestini; primi sequesti di case affittate in nero

 
Un esempio di come sono ridotte le vie di Zingonia
 

Denunciati gli affittuari nordafricani

E' scattato nella Bergamasca il primo sequestro di appartamenti affittati a clandestini da quando è entrato in vigore il pacchetto sicurezza emanato il 23 maggio. I carabinieri hanno messo i sigilli a due abitazioni di Zingonia, affittate a cinque marocchini dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti. I 5 immigrati, arrestati, pagavano "in nero" i proprietari degli immobili - anche loro nordafricani, ma regolari - che sono stati denunciati.

L'operazione è stata portata a termine dai carabinieri della Compagnia di Treviglio. I cinque marocchini pagavano circa 500 euro al mese per ciascun appartamento. I proprietari degli appartamenti sono stati denunciati per favoreggiamento e sfruttamento dell'immigrazione clandestina. Le abitazioni potrebbero essere presto confiscate, così come previsto dalla nuova normativa. 

Le indagini proseguono in queste ore per verificare l'eventuale attività di un'organizzazione criminale finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.
La zona di Zingonia, in provincia di Bergamo, è nota per la concentrazione di immigrati irregolari e già più volte alla ribalta delle cronache per episodi di criminalità.

Mi auspico che questa operazione sia la prima di molte,perchè , a differenza di chi gli extracomunitari li vede alla festa della "straminchia equa e solidale" , io vivo in un condominio degradato, so quindi di cosa si tratta e di cosa si parla.

Si tratta di convivere con " caporali " che acquistano o affittano appartamenti , per poi subaffittare " posti letto " . Si tratta di convivere con  un " turn over " di immigrati del 100% e spesso con  ubriaconi e violenti , quando non criminali.

Si tratta di convivere NON con persone che vengono a mettere radici nel nostro paese e quindi cercano di integrarsi,che meritano di essere aiutati ad integrarsi , ma con  avventurieri, che ( fino a poco tempo fa  ) sapevano di trovare nel nostro paese una tolleranza di natura ideologica slegata da ogni pragmatismo.   

I "caporali "  e i loro " clienti" hanno potuto spadroneggiare , in barba alle Leggi della Repubblica, per una malintesa idea dell'integrazione basata sulla  tolleranza di gesti criminali  o antisociali compiuti dai " migranti "  ,  messa in atto " senza se e senza ma "  in nome della " diversità culturale" . 

Questo approccio imbecille, di matrice catto-comunista ha contribuito a creare xenofobia, facendo quasi passare l'idea che i migranti sono al di sopra delle Legge.Da proteggere quasi fossero il panda gigante cinese, da proteggere sempre e comunque, anche quando delinquono e anche quando sono  chiaramente non VITTIME ma CRIMINALI.

Vivere in un condominio degradato , nel quale i " caporali " affittano i posti letto, costringe alle volte, in concreto a pulire il vomito o la piscia dell'immigrato e/o migrante , che s'è ubriacato ed ha avuto la bella idea di pisciare o vomitare sotto la tue finestre.E se gliel'hai fatto notare, magari t'ha pure mandato affanculo.

Le astrazione sono belle, i principi sono bellissimi.Ma talvolta cozzano la la puzza di piscia e l'odore di vomito, meno belli ma ahime, spesso ben più concreti e di tante belle parole che si dicono , alla
festa della straminchia equa e solidale.



 Pike



sfoglia     dicembre        febbraio
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom