O TESTA DI CAZZO, O OUT !! | CaffeNero | Il Cannocchiale blog
.

  CaffeNero [ Meta blog delle Destre e non solo... ]
         









NOTE LEGALI. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio
che provvederà alla loro pronta rimozione."


Blog\Autori;

Politiche Giovanili:

- kinasafronte
 
www.Made_in_Italy.ilcannocchiale.it

- Simone 
www.simoneinarcadia.altervista.org

Controstoria e Revisionismo:

- Pike

- Caposkaw

Politica Attuale:

- mauromauro



Blog aderenti:

www.colognoinazione.ilcannocchiale.it 
www.forza_e_onore.ilcannocchiale.it
www.ercolinamilanesi.com




28 febbraio 2008

O TESTA DI CAZZO, O OUT !!

 

Il titolo dato a questo post, è emblematico, voglio affrontare seppur in maniera ridotta e infantile, il problema giovanile che la nostra Italia sta affrontando senza porre delle soluzioni.

Una volta si diceva : ”Stai lontano da quello, è una cattiva persona”.

Dove per cattiva persona si intendeva una miriade di situazioni in cui il soggetto interessato poteva ritrovarsi : droga, cattive frequentazioni, risse, alcool ecc..

Oggi vige la frase: “Stai lontano da quello, è un coglione” dove per coglione si intende colui che per principi o per un educazione ferrea o giusta dei genitori non vuole drogarsi, non vuole cattive frequentazioni, non vuole risse non vuole bere.

Il problema è serio, se oggi si applicasse “il primo detto” la maggior parte dei nostri coetanei o ragazzi italiani non dovrebbe neanche autofrequentarsi.

Le passioni giovanili italiane (si intende ovviamente il 51 %, non il restante 49 %) sono semplici, distruggersi di canne se sono ancora nei primi anni di “attività”, condire ovviamente la fumatina con un bel Rum & Pera, andare in discoteca , distruggersi i timpani con quella musica in udibile e se c’è la rissa per ravvivare la serata tanto meglio. E se ci sono arrivato in discoteca dovrò anche andarmene, quindi perché non guidare fino a casa ?

In fondo mi sono solo drogato, ho bevuto un dozzina di superalcolici e ho il cervello rincoglionito dalle casse audio della discoteca, che hanno solo qualche watt in più delle casse della macchina.

Molte persone che conosco fanno abitualmente ciò, ma le vedo negli occhi, lo vedo da come si muovono che in fondo loro non vogliono essere così, che dalle circostanze sono portati a fare ciò che da soli non farebbero mai. Spesso hanno una personalità e un carattere debole. Non hanno degli ideali.

Spesso vogliono apparire ciò che non sono, spesso sono delle pecorelle se presi uno ad uno.

Sinceramente non credo sia colpa della gioventù Italica;

se coloro che dovrebbero darci l’esempio, sono i primi a drogarsi, i primi ad andare a puttane, i primi ad essere corrotti, i primi a svendere i valori, i primi che se ne fottono, cosa pretendete dalle prole italiana? Non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca.

Personalmente mi vanto di essere un coglione.

Kinasafronte




permalink | inviato da kinasafronte il 28/2/2008 alle 23:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (21) | Versione per la stampa


sfoglia     gennaio        marzo
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom