Considerazione di un'Italiano | CaffeNero | Il Cannocchiale blog
.

  CaffeNero [ Meta blog delle Destre e non solo... ]
         









NOTE LEGALI. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio
che provvederà alla loro pronta rimozione."


Blog\Autori;

Politiche Giovanili:

- kinasafronte
 
www.Made_in_Italy.ilcannocchiale.it

- Simone 
www.simoneinarcadia.altervista.org

Controstoria e Revisionismo:

- Pike

- Caposkaw

Politica Attuale:

- mauromauro



Blog aderenti:

www.colognoinazione.ilcannocchiale.it 
www.forza_e_onore.ilcannocchiale.it
www.ercolinamilanesi.com




11 febbraio 2008

Considerazione di un'Italiano

 

Vorrei con il mio post, il primo su questo blog a lasciarmi andare su alcune considerazioni generali della nostra società.

Non leggo libri da molto tempo e anche quelli letti moltissimi anni fa erano solo di avventure, quindi la mia cultura è limitata ma allo stesso tempo non “seminata” da pensieri altrui, indotti magari leggendo libri che trattano varie tematiche.

Ho osservato che molti commentatori hanno l’ abitudine di citare Tizio, Caio e Sempronio (specie il l’ elettore di sx) e al che mi chiedo spesso, ma un pensiero tuo, non indotto non ne hai?

Bene, ora arrivo al punto, iniziando dal discorso omosessualità.

Comincio da questo perché dopo aver letto e firmato una petizione linkata sul blog di Daw, la lettura di parecchi commenti mi hanno dato da pensare. Non è la prima volta che lì si parla di questa cosa e non vi dico le argomentazioni che sono uscite, sia da una parte che dall’altra.

Accetto il fatto che ci sono persone che provano sentimenti/attrazione per altre del proprio sesso, posso comprendere anche le loro richieste per alcuni diritti, mi riesce molto difficile buttar giù altre cose.

La natura, l’ evoluzione ha portato a due ben distinti sessi, uomo e donna a cui ha dato il dono di poter procreare con la loro unione, da sempre questa è stata considerata la famiglia.

D’ accordo, ci sono casi in cui la coppia per vari motivi non possono procreare e che magari con l’ inseminazione artificiale o l’ adozione riescono a realizzare il loro sogno, avere un bambino.

Questa per me è la famiglia, che la coppia sia sposata o meno cambia poco.

Da sempre ci sono state queste due figure, il padre e la madre, figure che a colpi di legge in altre nazioni stanno cercando di far scomparire onde non ledere i “diritti” degli omosessuali, per non creare discriminazioni.

A quando una legge per far scomparire anche le parole UOMO e DONNA ?

Trovo giusto che alle coppie omosessuali vengano riconosciuti certi diritti, trovo assurde invece alcune richieste tipo adozione o altro.

Non metto in dubbio che forse alcune coppie omosessuali possano dare l’ amore al bambino da loro adottato meglio di altre coppie normali, ma trovo difficile che riescano a dare certe chiamiamole “direzioni” al bambino.

Come vivrebbe anche il pargolo vedendo la diversità di quella che lui considera la sua famiglia osservando quelle dei suoi compagni?

Chi ricoprirebbe quei ruoli sopra indicati in questa famiglia atipica? Che idee si farà sulla sessualità crescendo e arrivando a sua volta al momento di crearsi la sua di famiglia?

Spesso rifletto, ma i dubbi rimangono su tante cose e le discussioni avute qui in rete ben difficilmente riescono a fugarli.

Quando inizi ad esporli le prime “battute” che ti becchi è di essere omofobo.

Per esempio, proverei un senso di schifo se mi capitasse di vedere due uomini baciarsi, un film hard con gay mi farebbe schifo vederlo, cosa posso farci se la mia natura di uomo a cui piacciono le donne prova queste cose vedendo qualcosa contraria alla mia “natura” ?

Se dici le cose poco sopra elencate eccoti la tua bella targhetta di omofobo, ma sarei curioso di sapere cosa prova chi me la appiccica se capitasse a lui i casi elencati.

Un altro argomento spesso trattato è l’ immigrazione, integrazione e tutto il bla bla vario che vi ruota attorno.

Io sono contrario a quella sorta d’ invasione che il nostro paese sta subendo, depresso nel vedere come il cittadino comune autoctono venga relegato sempre più indietro pur di concedere ogni cosa in nome di una solidarietà pelosa.

Stufo di osservare come la sinistra si riempia la bocca di tutelare tutti questi immigrati mantenendo le LORO culture e ciò che le circonda, pronti però in nome di questo a cancellare la NOSTRA o quantomeno rinnegarla considerando la nostra storia, la nostra cultura solo fregnacce.

Pronti a indignarsi se qualcuno tenta di far rispettare le leggi a questi nuovi arrivati, tacciando di razzismo chi gli fa osservare che TU cittadino italiano devi adempiere a tutta quella burocrazia che lo stato in cui vivi ti riempie, ma che invece le anime belle della sinistra son pronte a chiudere un occhio se il nuovo arrivato CALPESTA quelle leggi che tu sei obbligato a seguire.

Perché devo leggere sui quotidiani che gruppi di “compagni” dei centri sociali o cose similari si prodigano di okkupare (con la k tanto cara a loro) abusivamente alloggi dandoli poi agli stranieri mentre magari io cittadino italiano sono in graduatoria come un fesso da anni per avere diritto ad un alloggio popolare. E non bastasse questo riescono a trovare pure dei giudici che danno ragione a loro.

Perché devo vedere sparire le “piccole” cose che hanno sempre fatto parte del nostro paese seppur laico tipo il crocifisso dalle aule, il presepio o i canti di Natale sempre dalle scuole in nome di una integrazione che forse non ci sarà mai, visto che coloro per cui vengono fatte sparire queste cose vogliono invece importare qui da noi i loro usi e costumi?

Se leggete in rete, trovate montagne di articoli su cose che accadono in altre nazioni dove la cosiddetta integrazione è partita ben prima che da noi e di come le cose non siano proprio così idilliache come vogliono darcele a bere i soliti noti.

Non ricordo dove, lessi un commento di un tipo che parlava di Marx e di come lui vedesse la società, senza distinzioni di ceto, di religione, di razza e altro.

A pensarci un po’ su mi sa che le cose stanno prendendo quella via, piano piano ci stanno “cancellando” tutte le nostre diversità. Tra un pò, pure quella di sesso mi sa…

ReyTS




permalink | inviato da kinasafronte il 11/2/2008 alle 12:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (61) | Versione per la stampa


sfoglia     gennaio        marzo
 







Blog letto 794622 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom